In paese: notizie e attivita'



>

14 dicembre 2011:

si è svolto il QUINTO CONSIGLIO COMUNALE, presso l'Auditorium "M. Ghisla" (ore 20.30) - Proposto dal nostro Consigliere di Minoranza Marino Ruffoni e accettato dal Sindaco Raffaele Grega, è stato convocato in via Straordinaria per tutti i 18enni di Colico - Ordine del giorno (lo puoi trovare anche sul sito del Comune di Colico nella sezione: Albo Pretorio On-Line):
doc005
>

28 novembre 2011:

si è svolto il QUARTO CONSIGLIO COMUNALE (ore 20.30) - Ordine del giorno (lo puoi trovare anche sul sito del Comune di Colico nella sezione: Albo Pretorio On-Line):
doc004
>

30 settembre 2011:

si è svolto il TERZO CONSIGLIO COMUNALE (ore 20.30) - Sono stati scelti i membri dei Gruppi di Lavoro - Ordine del giorno (lo puoi trovare anche sul sito del Comune di Colico nella sezione: Albo Pretorio On-Line):
doc003
>

4 luglio 2011:

si è svolto il SECONDO CONSIGLIO COMUNALE (ore 21) - Sono stati approvati i 3 P.L. (Piani di Lottizzazzione) - Ordine del giorno (lo puoi trovare anche sul sito del Comune di Colico nella sezione: Albo Pretorio On-Line):
doc002
>

6 giugno 2011:

si è svolto il PRIMO CONSIGLIO COMUNALE (ore 21) - Ordine del giorno (lo puoi trovare anche sul sito del Comune di Colico nella sezione: Albo Pretorio On-Line):
doc001

>

LEGGI

i due comunicati stampa diffusi dalla Sezione nei giorni seguenti le elezioni comunali:

COMUNICATO STAMPA DEL 21 MAGGIO 2011

In risposta al commento numero 4 all’articolo Colico. Lega: ‘Ha perso la lista, non è piaciuta l'alleanza con il Pdl’ pubblicato sul sito di informazione vaol.it.
Puoi leggere il comunicato anche nell’articolo pubblicato sullo stesso sito: Colico. La Lega risponde: 'Lo scempio non è opera nostra'



Rispondiamo volentieri alla richiesta del commento numero 4 anche se in parte non possiamo che ribadire quanto già scritto.
La Lega Nord in consiglio comunale a Colico è stata rappresentata dai consiglieri Franco De Poi, Andrea Malattia, Ugo Parolo, Marino Ruffoni.
Gli stessi consiglieri comunali ci hanno autorizzato a diramare ufficialmente la comunicazione che non hanno mai acquistato terreni agricoli per renderli edificabili - operazione questa che avrebbe peraltro potuto avvenire solo se fossero stati in maggioranza invece che all'opposizione - né loro direttamente, né tramite loro famigliari, né tramite società a loro riconducibili.
Tale dichiarazione, per quanto riguarda Andrea Malattia e Ugo Parolo vale anche per quando governavano il paese dal 1993 al 2001.
Riguardo allo scempio che è sotto gli occhi di tutti ricordiamo che se sono stati commessi errori 12/15 anni fa, in dieci anni(dal 2001 al 2011) i sindaci Crespi e Curtoni avrebbero potuto tranquillamente porvi rimedio.
Risulta invece dai documenti ufficiali, che siamo pronti a mettere a disposizione di chiunque, che il sindaco Crespi ha fatto prima una variante specifica per far edificare tutto il lungolago (zona auditorium) e poi ha fatto nel 2003 una variante generale al Piano Regolatore (DELIBERA DI CONSIGLIO N. 65/2003) introducendo possibilità edificatorie ben maggiori di quanto sino ad allora previsto.
Al sindaco Curtoni va riconosciuto il merito di aver approvato una variante al PRG nel 2006 riprendendo le regole già introdotte dalla Lega Nord nel 2000 (cancellate da Crespi) che limitano il numero delle unità immobiliari (due case su mille metri di terreno).
Ma Curtoni non ha avuto il coraggio di fare il Piano di Governo del Territorio che avrebbe comportato l'assunzione di responsabilità di rivedere le scelte cementizie introdotte da Crespi nel 2003: Curtoni sapeva benissimo che adottando il PGT avrebbe scontentato tanta gente che predica bene e razzola male e ha preferito rinviare una scelta peraltro obbligatoria per legge.

Ora vedremo il Sindaco Grega alla prova dei fatti!
Il Sindaco Grega non ha più alibi, deve fare il PGT, Grega, DA SUBITO, può decidere per esempio se autorizzare o meno i 30 appartamenti alla Campera, in zona agricola, deliberati dalla giunta Curtoni pochi giorni prima delle elezioni.
Grega con il PGT potrà ridurre le capacità edificatorie del paese o continuare la cementificazione in corso per accontentare magari chi l'ha votato proprio per questo. I nodi verranno al pettine nei prossimi due anni e a quel punto se Grega avrà fatto scelte corrette saremo i primi ad applaudirlo, se continuerà sulla scia di chi la preceduto faremo opposizione come sempre.
Intanto chiediamo ai nostri amministratori di fare la stessa dichiarazione pubblica che abbiamo fatto noi: dichiarino i nostri consiglieri di maggioranza che non hanno, nemmeno tramite famigliari o società, nessun terreno agricolo da far diventare edificabile con il prossimo PGT.
Lo facciano, anche perchè lo devono a chi li ha votati in buona fede.
Siamo certi che molti cittadini colichesi sono stati indotti in errore ritenendoci ingiustamente responsabili di ciò che è sotto gli occhi di tutti, sappiamo anche che ormai non è possibile rimediare a ciò che è successo.

La Lega Nord ha governato Colico per otto anni e ha rivoluzionato il paese, chi ci è succeduto negli ultimi dieci anni ripete come un ritornello che tutto ciò che succede di negativo è colpa della Lega e purtroppo prendiamo atto che il 52% dei colichesi ci crede pure.
Anche di fronte ad una evidente sconfitta, che riteniamo immeritata per il modo e i numeri, siamo convinti che la volontà popolare è ciò che conta, e i cittadini si sono espressi chiaramente.
Ma il rispetto della volontà della maggioranza dei colichesi non ci esula dalla esigenza/obbligo di raccontare le nostre ragioni.
Auguriamo ancora buon lavoro a Raffaele Grega e confidiamo di chiudere qui questa tormentata vicenda, auspicando di guardare avanti per affrontare e risolvere i problemi del paese. Che sono tanti, troppi!

Sez. Lega Nord "G. Canclini" Colico

COMUNICATO STAMPA DEL 19 MAGGIO 2011

Puoi leggere il comunicato anche nell’articolo pubblicato su vaol.it: Colico. Lega: 'Ha perso la lista, non è piaciuta l'alleanza con il Pdl'



È doverosa per la nostra sezione una riflessione su quanto accaduto il 15 e 16 maggio. Inutile nascondere che il risultato elettorale è stato per noi molto negativo. La nostra coalizione ha perso in maniera netta e inequivocabile. Ha perso la lista non certo il candidato sindaco. Siamo ancora convinti che Franco De Poi sarebbe stato il miglior sindaco per Colico. Capace, disponibile e credibile.

GREGA È LA CONTINUITA'


I cittadini evidentemente non hanno capito e condiviso l'alleanza Lega PDL. Tanti nostri abituali elettori non ci hanno votato perchè convinti che noi fossimo in qualche modo responsabili e promotori del degrado edilizio di Colico mentre hanno ritenuto che Grega fosse il nuovo e quindi nulla avesse a che vedere con quanto sin qui successo.
Eppure noi siamo all'opposizione da dieci anni e da sempre cerchiamo di contrastare le scelte di Crespi e Curtoni, mentre Grega, pur non avendo responsabilità personali, dal punto di vista amministrativo non è altro che la continuità di Crespi e Curtoni.

NON SIAMO STATI CAPITI


Noi eravamo l'alternativa e invece molti cittadini ci hanno ritenuto i responsabili dei danni di questi ultimi anni. Non siamo stati capiti e non possiamo che prenderne atto.
Non ha pagato nemmeno la nostra trasparenza che ci ha spinto a non nascondere nessuno, a mostrare sul programma le facce di tutti comprese quelle di futuri assessori. Non ha pagato la nostra campagna elettorale fondata sulla proposta invece che sulla denigrazione dell'avversario.

LAVOREREMO PER IL PAESE


Prendiamo atto della volontà dei colichesi, resteremo in consiglio per rispetto verso chi ci ha votato e lavoreremo da subito per un generale rinnovamento della nostra sezione dando spazio ai tanti giovani, donne e uomini motivati come noi dal sogno di un paese migliore.
Non resta che prendere atto della vittoria della lista di Raffaele Grega, Angelo Pelucchi, Milo Crespi e Alfonso Curtoni e augurare loro un buon lavoro nell'interesse unico di Colico.

Lega Nord Colico
Ester Goggia